Materassi memory foam e mal di schiena

Di: Elena F. - Aggiornato il: 07-11-2017 alle 2:00 pm

Il mal di schiena è un problema di cui almeno otto persone su dieci soffrono durante la propria vita. Purtroppo, finché la sintomatologia lo permette, c’è la tendenza predominante nelle persone a non dare troppo peso ai piccoli segnali che, attraverso i primi acciacchi, la schiena ci manda per indicarci che c’è qualche squilibrio nel nostro corpo. Il secondo errore che si commette con il mal di schiena è quello di non cercare le cause che lo scatenano.

Capita quindi di accontentarsi di giustificazioni banali e semplicistiche (“non dormo bene”, “passo troppo tempo in ufficio”, ecc.) dimenticando che la salute ed il benessere sono il più grande patrimonio che possediamo. Il corretto approccio al mal di schiena dovrebbe consistere nello studio e nella ricerca del problema scatenante ed ai fattori che concorrono al suo manifestarsi. Quindi cercare di rimuovere o alleviare, laddove possibile, le cause. Pensare di eliminare i soli sintomi con antidolorifici o anti-infiammatori è una pura idiozia medica.

Un materasso sbagliato, purtroppo, è una delle principali cause del mal di schiena tra coloro che non soffrono di patologie note quali ernie, traumi da incidenti, ecc. Un materasso infatti può, per tutto il tempo che siamo coricati a riposarci, non dare sufficiente sostegno alla colonna vertebrale o darne troppo. In entrambi i casi, i muscoli lavorano troppo e non aiutano a mantenere la colonna vertebrale nella posizione corretta. Un buon materasso invece dovrebbe fornire sia comfort che sostegno per permettere alle strutture della schiena di riposare durante la notte ed evitare il crearsi di tensioni muscolari.

Uno studio eseguito da ricercatori spagnoli su persone con problemi di mal di schiena di lunga data e non imputabile a patologie specifiche mostra che, in media, chi dorme su un materasso di durezza medio-elevata (ovvero una durezza pari a 5,6 in una scala da 0 a 10) ha meno dolori alla schiena di chi dorme su materassi più duri (ovvero di durezza pari a 2,3). Essendo estrapolati da dati ‘medi’, questi risultati vanno presi con le dovute precauzioni: abitudini e caratteristiche fisiche del singolo individuo devono avere la precedenza sulla scelta finale della durezza del materasso che più si presta alle vostre caratteristiche fisiche e abitudini notturne.

In particolare, scegliere il miglior materasso per la propria schiena significa trovare il gusto compromesso tra sostegno della colonna vertebrale e capacità di adattamento del materasso al corpo. Materassi  troppo rigidi offrono sostegno, ma possono creare dolori nei punti di pressione; materassi troppo morbidi offrono un comfort immediato , ma portano ad una scorretta postura. In particolare i materassi che risultano morbidi in quanto vecchi (il classico materasso “sfondato”, per intenderci) sono nocivi sia per il sonno che per il mal di schiena e vanno assolutamente evitati. Pensare di irrigidire un materasso vecchio con assi di legno o sovrapponendoci un topper rigido non sono sicuramente soluzioni intelligenti. Un materasso vecchio va cambiato immediatamente. 

Materassi memory che ti poterebbero interessare se soffri di mal di schiena

[tabby title=”80×190″]

[php snippet=22]

[tabby title=”80×200″]

[php snippet=23]

[tabby title=” 160×190″]

[php snippet=29]

[tabby title=”160×200″]

[php snippet=30]

[tabbyending]

I materassi in memory possono alleviare il mal di schiena?

La storia del memory foam, ovvero dei materassi con memoria di forma, è una storia relativamente recente, nata nei laboratori della NASA a fine anni ’60. Per dirla in termini tecnici, i materassi memory foam sono dei materassi in spugna elastica a lento ritorno. Questa interessante caratteristica meccanica consente di migliorare la distribuzione del peso corporeo e della pressione sull’intera area di contatto corpo-materasso.

E’ molto importante che un materasso riesca ad adattarsi al corpo senza creare delle aree sovra sollecitate e delle zone prive di pressione e, di conseguenza, di supporto. In virtu delle loro caratteristiche intrinseche i materassi memory foam svolgono benissimo questa funzione.

L’incredibile successo riscontrato all’ inizio degli anni ’90, quando il materasso memory foam è stato introdotto sul mercato italiano a prezzi abbordabili, è testimone delle loro caratteristiche uniche. Benché non ci siano studi scientifici che dimostrano la superiorità del materasso memory foam su altri materassi tradizionali (materassi a molle, materassi in lattice, ecc.) per quanto riguarda il mal di schiena, la capacità di questa particolare spugna di sostenere il corpo lungo tutte le line e curve naturali è estremamente benefica per la schiena.

6 Comments

  1. Tiziana 20 ottobre 2014
  2. marco 8 gennaio 2016
  3. Robert 8 gennaio 2016
  4. Giuseppe 5 giugno 2016
  5. gildo 23 agosto 2016
  6. Robert 27 agosto 2016

Cosa ne pensi? Lasciaci la tua opinione