Materasso memory: guida completa, recensioni, approfondimenti

Di: Elena F. - Aggiornato il: 07-09-2018 alle 12:08 pm

Il materasso in memory foam è costruito con un materiale viscoelastico che si modella in base al calore corporeo, seguendo la linea del vostro corpo. Si tratta inoltre di un prodotto che ha una rigidità medio-alta che permette alla colonna vertebrale di non assumere posizioni scomode.

Guida completa

Con il termine materassi memory foam (anche detti “in viscoelastico” o “con memoria di forma”) ci si riferisce a quei supporti costituiti da una particolare schiuma di poliuretano visco-elastico, un materiale sintetico sviluppato negli anni Sessanta dalla NASA per assorbire gli effetti delle forze alle quali erano sottoposti gli astronauti durante le operazioni di lancio e di rientro nelle missioni aerospaziali.

Inizialmente, dati i suoi alti costi, i materassi memory foam venivano adottati solo da ospedali e cliniche private come materassini antidecubito per la loro capacità di prevenire le ulcere da decubito dovute alla prolungata permanenza a letto dei malati nella stessa posizione, mentre ora, con lo sviluppo delle tecniche produttive, hanno prezzi molto più accessibili e si sono diffusi ampiamente anche in ambito domestico per persone prive di problemi fisici.

Materassi in memory: vantaggi e svantaggi

I materassi in memory foam sono materassi ergonomici, la caratteristica principale del memory è infatti la capacità di reagire al calore del corpo e di adattarsi alla sua forma per poi ritornare alla forma originale nel momento in cui spostandoci, togliamo pressione e calore.  I materassi a molle e i materassi lattice sono molto elastici e tendono sempre a rispondere al peso esercitato dal corpo con una spinta verso l’alto. Nel memory foam tale spinta è ridotta al minimo: una volta che ti ci sei disteso sopra, il materasso, che in un primo momento ti sostiene, dopo alcuni secondi comincia cedere e a conformarsi al calore e al peso del corpo fino a formare il calco vero e proprio della persona, le cavità create dalle curve della colonna vertebrale e dalla forma del corpo vengono riempite dal materasso e la muscolatura, così sorretta, può rilassarsi. Quando questo processo si conclude, sembra di trovarsi in sospensione, sembra che la forza di gravità abbia meno effetto sul corpo. Questi prodotti sono quindi molto adatti alle persone che soffrono di problemi di circolazione perché la pressione esercitata dal materasso sul corpo è molto bassa e questo fa sì che sia la circolazione sanguigna, sia quella linfatica ne traggano beneficio. Anche chi soffre di mal di schiena ne può trarre immenso vantaggio.

La naturale posizione di confort raggiunta grazie a questi materiali riduce i movimenti notturni con un’influenza positiva sul sonno, che subisce meno interruzioni. Il materasso memory foam permette inoltre di assorbire le vibrazioni date dagli spostamenti nel letto, che di solito disturbano chi vi dorme accanto e quindi favorirà il buon riposo anche di chi dorme con voi. Per quanto siano materiali di origine sintetica essi sono microscopicamente composti da celle aperte e traspiranti dove l’ aria è libera di fluire e l’ umidità può essere smaltita nel modo più corretto. Quindi non impediscono la naturale traspirazione cutanea. I materassi memory foam sono prodotti ipo-allergenici, in quanto la composizione a strati della schiuma in memory impedisce agli acari di prosperare. Inoltre, essi sono trattati con specifici prodotti antiacaro (solitamente di origine chimica) che scoraggiano definitivamente la proliferazione degli acari e danno sollievo a chi soffre di allergie ed asma; per contro, alcune persone li ritengono un po’ troppo avvolgenti e di conseguenza troppo caldi durante l’estate. Per questo motivo molti materassi presentano la lastra di memory solo su un lato (lato invernale) mentre l’altro lato è costituito da altri materiali (lato estivo) o da un’imbottitura più sottile di materiale memory.

Come viene prodotto il memory foam

Il poliuretano visco elastico o memory foam è il risultato della lavorazione industriale di schiuma poliuretanica cui viene aggiunta una miriade di gocce d’acqua, questo composto viene poi portato ad alte temperature e l’acqua evapora, il materiale risultante è il poliuretano espanso a cellule aperte, poroso e quindi traspirante; per diventare memory, nella fase di lavorazione, vengono aggiunte sostanze che ne modificano la resilienza (ovvero la proprietà che alcuni materiali hanno di conservare la propria struttura o di riacquistare la forma originaria dopo essere stati sottoposti a schiacciamento o deformazione), diventando così morbido, cedevole, sensibile al peso e al calore del corpo umano ma anche capace di recuperare in pochi secondi la sua forma iniziale dopo essere stato sottoposto a schiacciamento. I materassi in memory foam sono costituiti da diverse parti, tutte importanti per il confort e il risultato finale:

  • Fodera esterna: riveste lo strato interno viscoelastico ed è la parte più a contatto con la nostra pelle quindi è importante che sia di buona qualità. Può essere realizzata in un tessuto naturale come il cotone, la seta, il bamboo, in poliestere, in gel di aloe vera o in tessuto tecnico più evoluto come il silver in fibra d’argento. Alcuni di questi tessuti sono, o vengono trattati per essere, antimicrobici, antistatici, anti-odore e anti acaro. La fodera di solito è sfoderabile, in modo da poter essere lavata in lavatrice. La temperatura del lavaggio varia a seconda del materiale.
  • Imbottitura: si compone di ovatte e generalmente ha un’altezza di un paio di centimetri. Può essere realizzata con tessuti di origine naturale come cotone, lana, lino, seta, pelo di cammello, aloe oppure in poliestere o in tessuti tecnici. Nei materassi con lato estivo e lato invernale, i materiali usati sono diversi sui due lati. I tessuti possono essere anallergici, con capacità termo-regolante, idrofoba, anti-acaro; l’imbottitura può contribuire ad incrementare, seppur di poco, la rigidità totale del supporto.
  • Lastra in viscoelastico (memori foam) di altezza variabile. Molto usato è anche il foam derivato dalla soia. Gli strati possono essere uno o più di uno. Questa lastra può essere strutturata a portanza differenziata, ovvero avere consistenza maggiore o minore a seconda delle diverse aree del materasso, ad esempio una consistenza maggiore nella zona del bacino, dove il peso è maggiore e quindi c’è bisogno di maggior supporto affinché che il corpo non affondi.
  • Lastra di supporto alla lastra in viscoelastico, che può essere costituita di vari materiali, come il Waterfoam (schiumato ad acqua o con altre sostanze), il lattice, il poliuretano espanso o altri materiali a seconda dell’azienda, oppure è costituita da molle in acciaio, insacchettate o non, a portanza differenziata o non, spesso posizionate all’interno di un perimetro di rinforzo, chiamato boxaggio.

Alcuni materassi presentano anche uno strato di aerazione costituito in particolari tessuti che permettono una migliore aerazione. Queste sono comunque indicazioni generali perché ogni azienda utilizza materiali diversi che si possono trovare sulle specifiche tecniche. Vi raccomandiamo di leggerle attentamente per acquistare il prodotto più adatto a voi e alle vostre esigenze.

Domande frequenti

Qui di seguito abbiamo raccolto alcune delle risposte alla domande che ci vengono fatte più frequentemente sui materassi memory foam.

Se non trovi la risposta che stavi cercando segnalacelo.

  • I prezzi di questi materassi possono variare dagli 80 ai 3600 euro. Sotto trovate i motivi principali per cui i prezzi dei materassi in memory foam variano così tanto.
    • spessore complessivo: in media, in materassi in memory foam costosi sono almeno il sessanta percento più spessi di quelli economici. (I materassi più spessi sono spesso per le persone con un peso sopra la media; un materasso troppo sottile per il peso di una persona potrebbe schiacciarsi troppo ed essere eccessivamente rigido);
    • spessore dello strato in memory foam: i letti in memory foam non sono fatti interamente di memory foam: solo il 20-25% della loro composizione è di memory foam; questo memory foam giace sopra uno o più strati di schiuma normale. I letti in memory foam costosi hanno la parte di memory foam maggiore di almeno due volte rispetto a quelli economici. Più memory foam tende a fornire maggior comfort, sostegno avvolgente e, forse, longevità del materasso
    • spessore/densità dello strato di base: lo strato di base di un letto in memory foam consiste di schiuma relativamente economica e spesso rappresenta il 50-80% dello spessore generale del materasso. Lo strato di base dei letti in memory foam economici tende ad occupare una porzione maggiore dello spessore totale del materasso rispetto ai letti in memory foam costosi. Inoltre, la schiuma di base dei letti economici potrebbe avere una minore densità paragonata a quelli costosi. La schiuma di base a bassa densità potrebbe fornire minor sostegno, comfort e durata.

    Altri fattori: in aggiunta a quelli precedenti, incidono sul prezzo:

    • qualità della schiuma usata: i letti in memory foam costosi in genere hanno una schiuma di qualità migliore che renderà il materasso più resistente e duraturo;
    • marca: le marche con nomi consolidati e famosi spesso fanno pagare di più i loro prodotti;
    • copertura (strato esterno): I letti in memory foam costosi hanno copertura in materiali più costosi e di lusso;
    • caratteristiche extra come le maniglie e il supporto ai bordi incidono sul prezzo;
      Come vengono venduti. I materassi venduti online tendono ad avere un prezzo inferiore rispetto a quelli venduti nei negozi.
  • Il memory foam spesso diminuisce i punti di pressione perché si modella e avvolge in qualche modo il corpo di una persona, creando una distribuzione del peso piuttosto uniforme. Questo aiuta notevolmente chi soffre di mal di schiena. Altri tipi di materassi, cioè ad aria e a molle, potrebbero fornire in qualche modo un supporto migliore. Per molti materassi in schiuma, il sostegno vicino al bordo del letto potrebbe essere inadeguato per dormire o sedersi, soprattutto per persone più robuste;
  • I materassi memory forma tendono ad essere medio-rigidi, ma sono disponibili diversi modelli morbidi;
  • La separazione del movimento può variare tra le varie marche e modelli, ma in generale i materassi tendono ad isolare il movimento permettendo ad una persona di muoversi ed alzarsi dal letto senza causare molto disturbo al partner;
  • L’emanazione di cattivo odore interessa una piccola percentuale di materassi ed è stata riportata specialmente da chi possiede modelli ad alta densità;
  • La ritenzione del calore può variare molto a seconda della marca e della densità della schiuma;
  • Il memory foam ad alta densità tende a resistere al movimento di una persona grazie alle sua adattabilità. Alzarsi o cambiare posizioni può richiedere uno sforzo in più. Le persone deboli, anziane e disabili dovrebbero evitare la schiuma ad alta densità
  • Vista la sensibilità al peso del memory foam, le persone che pesano più di 100 kg tendono a beneficiare di più dell’abilità di avvolgere della schiuma. Tuttavia, i modelli più bassi di 20 cm potrebbero non fornire una capacità di ammortizzare adeguata. I modelli ad alta densità, morbidi o posso supportivi potrebbero causare un eccessivo “affondamento”. D’altra parte, data la sensibilità al peso del memory foam, le persone piccole (60 kg o meno) tendono a beneficiare solo minimamente delle sue proprietà avvolgenti, soprattutto se il materasso è rigido
  • I materassi in memory foam sono spesso totalmente silenti sotto tutte le condizioni a differenza di molti altri tipi di materassi.
  • Ammorbidirsi con l’utilizzo: soprattutto alcuni modelli ad alta densità potrebbero richiedere un uso significativo prima di ammorbidirsi
  • Non sono estremamente facili da maneggiare, sollevare, spostare. Il peso di un materasso matrimoniale varia da 13 a 90 kg a seconda del modello / misura con una media di circa 45 kg. I letti più spessi e con memory foam ad alta densità pesano di più di quelli più sottili e a bassa densità. Non tutti i modelli sono dotati di maniglie laterali per il sollevamento.
  • I materassi in memory foam sono comuni vendutissimi online. Molti marchi sono addirittura disponibili soltanto online. Controllate qui i negozi migliori per acquistare un materasso online.
  • Il materasso memory foam emana odore? In alcuni casi questi materassi tendono ad emanare gas più spesso ed in maniera più forte rispetto ad altri tipi di materassi. Si tratta di un odore chimico o di gas che potrebbe emanare il materasso quando è nuovo a causa della sua composizione e del suo confezionamento. Una piccola percentuale di possessori di materassi in memory foam riporta una significativa puzza di gas. E’ un odore di solito spiacevole per quelli che lo sentono. Le persone a volte lo gestiscono mettendo il materasso in una stanza vuota e ben ventilata, in un patio coperto o in garage finché l’odore svanisce. Riguardo a possibili minacce per la salute collegate ad un persistente odore di gas, come il rischio di cancro, non ci sono attualmente studi credibili che dimostrano ciò. La schiuma ad alta densità di solito emana gas più di quella a bassa densità.
  • Coprimaterassi vs. materassi in memory foam Un coprimaterasso può proteggere un materasso in memory foam dagli acari della polvere, dai batteri, dal sudore, dall’urina e dai fluidi. Usare una protezione è cosa molto saggia perché sporcare e rovinare un materasso vi farà perdere la garanzia o i requisiti per il reso. L’uso di un coprimaterasso, tuttavia, può ridurre le proprietà del memory foam di avvolgere e modellarsi attorno al corpo. In altre parole, una protezione probabilmente limiterà il comfort e il potenziale di alleviare i dolori del memory foam.
  • Materassi vs materassi sottili in memory foam. Un materasso sottile può fornire molto dei benefici di un materasso in memory foam – spesso per una cifra molto inferiore. Ciò nonostante, acquistare un materasso in memory foam piuttosto che un materasso sottile è una scelta probabilmente più saggia se il vostro materasso è in pessime condizioni. Se al vostro materasso non è più in grado di fornire sostegno o ha deformazioni importanti allora un materasso sottile non correggerà molto questi problemi.
  • Materassi memory foam e reti. Molti materassi in memory foam sono creati per funzionare con reti a doghe. I dati basati sull’esperienza dei possessori indicano che una rete a molle potrebbe non sostenere in modo adeguato il materasso e quindi potrebbe danneggiare la capacità della schiuma di avvolgere e modellarsi al corpo.

Altrimenti leggi le recensioni o gli approfondimenti:

Recensioni e opinoni

Approfondimenti