Materassi memory foam vs materassi tradizionali

Di: Elena F. - Aggiornato il: 07-11-2017 alle 2:04 pm

Se fai fatica a dormire bene durante la notte a causa del mal di schiena, infiammazione al nervo sciatico o di dolore alle anche, potresti considerare l’opportunità di sostituire il tuo vecchio materasso a molle con un materasso memory foam.

Un buon materasso a molle tradizionale va benissimo ed e’ sicuramente una soluzione adeguata per molte persone ma se esso e’ vecchio e da sostituire perché non ti permette più di dormire bene, una buona soluzione potrebbe essere quella di acquistare un materasso in memory foam.

I materassi in materiale memory foam sono dei materassi completamente diversi dai materassi a molle tradizionali e questo perché il memory foam e’ un materiale rivoluzionario inventato dalla NASA.

La NASA invento’ il primo memory foam (conosciuto anche come schiuma visco-elastica) negli anni ’70  con lo scopo di fornire il supporto piu’ adatto e confortevole agli astronauti durante i loro viaggi spaziali e soprattutto durante la fase di decollo, momento molto stressante per il corpo a livello muscolare, in quanto lo sottopone ad una fortissima forza gravitazionale.

Questa schiuma e’ molto particolare perché si conforma ai contorni del corpo per poi ritornare alla forma originale quando si cambia la posizione. Essa e’ sensibile al calore, con il calore e con il peso prende la forma di ciò che vi poggia sopra.

Quando sei disteso su di un materasso tradizionale, alcune parti del tuo corpo sono più a contatto con il materasso rispetto ad altre, questo perché i  materassi tradizionali sono più o meno rigidi mentre il tuo corpo non lo e’ e per questo motivo vari punti del tuo corpo poggeranno in maniera diversa sul materasso subendo gradi di pressione diversi.

Su di un materasso in memory foam, invece, le diverse aree di pressione del tuo corpo esercitano pressioni diverse e mandano calori diversi a seconda del punto del corpo e questo permetterà alla schiuma viscoelastica di modellarsi seguendo la linea del tuo corpo.  Ogni parte del tuo corpo verra’ quindi sostenuta in maniera adeguata e la schiuma si conformerà al tuo corpo.

Se sei anche tu come la maggior parte delle persone, ovvero cambi posizioni durante il sonno, ogni volta che questo accadrà, il materasso in viscoelastico si adatterà alla nuova posizione che hai assunto riempiendo i nuovi spazi creati dal tuo corpo e riprendendo, dopo pochi secondi, la sua forma originale la’ dove non vengono piu’ esercitate pressione e calore.

Per la maggioranza delle persone la pressione esercitata dal materasso sul corpo non costituisce un problema, ma se soffri di problemi muscolo-scheletrici come mal di schiena, problemi di infiammazione del nervo sciatico, la pressione causata dal materasso può andare ad acuire i tuoi dolori.

Inizialmente i materassi in memory foam erano utilizzati negli ospedali e nelle case di cura in quanto molto utili per quei pazienti che sono costretti a stare a letto per periodi prolungati, a volte senza potersi quasi muovere. Il materiale memory foam riduce la pressione esercitata sulla pelle migliorando la circolazione sanguigna e linfatica ed aiuta a prevenire le piaghe da decubito. Anche se i tuoi problemi non sono molto gravi ma semplicemente soffri di un leggero mal di schiena o di cattiva circolazione un materasso in memory foam potrebbe aiutarti ad alleviare questi problemi.

I materassi in memory foam sono disponibili in diverse densità e spessori. Si e’ visto che normalmente la maggioranza delle persone predilige i materassi in memory foam ad alta densità. L’ideale sarebbe, prima dell’acquisto, provare diversi tipi di materassi, di densità e spessore diversi e per almeno10 minuti ciascuno, in modo da rendersi conto di qual e’ il tipo più adatto alle nostre esigenze.

Se in questo momento non hai la possibilità di acquistare un materasso in memory foam, puoi anche scegliere di acquistare un ‘topper’ in memory foam, ovvero un materassino più sottile da appoggiare sul tuo materasso. Il topper viene prodotto in diverse dimensioni, proprio come per i materassi potrai trovare topper singoli, matrimoniali, da una piazza e mezza o per letto alla francese.

Sia per il materasso in memory foam che per il topper in memory foam l’altezza e’ molto importante, lo strato di memory foam del materasso dovrebbe essere di almeno 5 cm e lo stesso vale per il topper. Meglio ancora se l’altezza e’ di 7 cm.

Acquistando un materasso o un topper in memory foam, vedrai sicuramente dei cambiamenti nella qualita’ del tuo sonno.  La tua schiena potra’ riposare in una posizione piu’ naturale, la circolazione del tuo corpo ne trovera’ beneficio e ti sveglierai piu’ riposato e rilassato!

Vuoi saperne di piu?

> Caratteristiche dei materassi memory foam

> Ogni quanti anni andrebbe sostituito il materasso memory?

> Certificazioni di qualità di un materasso

> Densità del memory foam

Cosa ne pensi? Lasciaci la tua opinione