divano letto
Home » Altro » Divani letto » Divani Letto: quale scegliere?

Divani Letto: quale scegliere?

Finalmente avete capito che è arrivato il momento di non far dormire più i vostri poveri ospiti su quel materasso malmesso che avete in cantina da secoli oppure sul vostro vecchio e polveroso divano? Bene, è arrivato per voi il momento di acquistare un divano letto. Questa sarà sicuramente un’ottima notizia per amici e parenti che saranno certamente più contenti di venirvi a trovare e restare da voi qualche giorno in più, sapendo di poter riposare tranquillamente.

Se siete confusi a causa di tutti i modelli di divani letto disponibili sul mercato, trovare il divano letto più comodo e adatto alle vostre esigenze di spazio e budget potrebbe essere indubbiamente un po’ complicato. Sappiamo che le vostre perplessità possono essere davvero tanti. Non sapete se sceglierne uno grande classico, che si tira fuori e si allunga oppure forse preferireste acquistare un divano letto semplice con un piccolo futon? Vi state chiedendo se sia meglio un materasso tradizionale a molle oppure un soffice memory foam? Qui ci sono tutte le risposte a queste e ad altre domande, vi presentiamo una guida indispensabile per l’acquisto del vostro divano letto ideale.

Non bisogna farsi prendere dall’indecisione ed effettuare un acquisto d’istinto che potrebbe rivelarsi sbagliato. C’è da dire che con così tante alternative nei negozi fisici e sul web, è importante che pensiate a cosa esattamente volete dal vostro futuro divano letto, per quale scopo volete usarlo maggiormente, di che dimensioni lo preferite, quanto spesso verrà davvero utilizzato questo divano letto? Qui c’è una lista di domande che potrete porvi per non sprecare tempo prezioso e giungere facilmente alle conclusioni che cercate.

  • Parliamo dell’utilizzo: è certamente’ triste ammettere che la maggior parte dei divani letto non sono mai comodi come i normali divani o come i normali letti. Quindi se pensate di usarlo come divano e avete soltanto ospiti in rare occasioni, c’è assolutamente bisogno che il divano sia molto comodo. Se sarà maggiormente usato per dormire, bisogna sicuramente concentrarsi sulla comodità del materasso.
  • Parliamo delle dimensioni: tutto dipende ovviamente dalla vostra abitazione. Se vivete in un piccolo appartamento o anche se traslocate di frequente, scegliere un divano letto più piccolo è un’idea migliore rispetto a quella di prediligere un modello enorme. Se inveve vivete in una casa grande, avete quindi tanto spazio libero a disposizione e avete anche intenzione di restare a lungo in questa casa, vi consigliamo di far cadere assolutamente la vostra attenzione su un modello più ampio.
  • Parliamo della frequenza di utilizzo: è fuori discussione che nè voi nè i vostri ospiti vogliate girarvi e rigirarvi tutta la notte senza riuscire a chiudere occhio e magari svegliarmi più stanchi e pieni di dolori. Però se il vostro divano letto verrà usato soltanto per ospiti occasionalo che rimarranno da voi in genere una notte o due ci sentiamo di dirvi che potrete risolvere la questione anche acquistando un modello un po’ meno comodo e sicuramente più economico. Se, al contrario, voi o i vostri ospiti dormirete sul divano letto per un periodo di tempo prolungato, allora ha certamente senso spendere un po’ di più per avere un maggiore comfort e assicurarvi così dei dolci sogni.

Attualmente in commercio si trovano tantissimi tipi di divani letto, di ogni materiale (pelle, ecopelle, tessuto, gonfiabile), dimensione (singoli, a 2 posti, a 3 posti), con design diversi (angolari, a scomparsa…), colore e pezzo… c’è davvero l’imbarazzo della scelta! Sotto trovi alcuni modelli di divani letti disponibili per l’acquisto online.

Divano letto: perché comprare uno?

Molteplici sono i motivi per cui le persone decidono di acquistare un divano letto:

  • Casa piccola con conseguenti problemi di spazio;
  • Necessita’ di ospitare amici o parenti di tanto in tanto ma non avere stanze in più a disposizione;
  • Marito/moglie che russa, ed essere stanchi di dormire sul divano;
  • Voler ottimizzare i costi, comprare due prodotti in uno.

Prima di scegliere il divano letto per la tua casa dovrai pensare all’uso che ne farai,

  • Se intendi usarlo tutti i giorni come letto, dovrà essere comodo e facile da aprire/ chiudere. Quando sei stanco e vuoi andare a dormire devi poterlo fare velocemente e senza stress!
  • Se invece intendi usarlo saltuariamente come letto e giornalmente come divano, sarà importante che sia un divano comodo.

Consigli ed accorgimenti per gli acquisti:

  • Attenti alle misure del materasso/dei materassi del divano letto. Se vuoi utilizzare della biancheria che hai già in casa assicurati che sia delle misure della tue lenzuola . Se non dovessi avere questa particolare esigenza è comunque raccomandabile che il divano letto accolga materassi di misure standard.
  • Ci sono divani letto pesanti e macchinosi. Acquistando un prodotto nuovo e da marche o distributori noti non si andrà  incontro a sorprese, ma scegliendo di acquistare divani letto usati o da produttori poco conosciuti è importante prima informarsi riguardo alla tipologia di apertura e al peso del divano letto. Se pensi di spostare spesso il divano letto allora ti conviene scegliere prodotti con una meccanica ed una struttura semplice. In linea di principio ci si puo’ orientare sui divani letto economici, che oltre a costare poco pure pesano poco.
  • Un altro fattore da considerare prima dell’acquisto è la dimensione del divano letto aperto a formare il letto, spesso si fanno male i conti e il letto risulta essere troppo grande. Un errore di valutazione di questo tipo è il motivo principale di reso del divano letto.

Divani letto: sistemi di apertura

Vi sono diversi sistemi di apertura per i divani letto:

  • Apertura classica: si tolgono i cuscini della seduta e il letto si apre estraendo la rete e il materasso collocati sotto la seduta e ripiegati in tre parti. Il materasso di questi tipi di divano letto è molto sottile, può essere in poliuretano o in lattice. La rete può essere a molle o a doghe.
  • A ribalta: sono molto adatti per un uso quotidiano, il letto si ottiene ribaltando la seduta del divano e inserendola, insieme allo schienale, nel vano sottostante. Il materasso è attaccato sotto la seduta del divano, quindi non si dorme sulla seduta ma su un materasso vero. Non è necessario togliere sempre le lenzuola.
  • A fisarmonica: molti divani letto presentano un’ apertura di questo tipo, sono composti da tre parti, una va a costituire lo schienale, una appoggia contro il muro e una e’ la seduta. Per comporre il letto basta semplicemente dispiegare ed aprire le tre parti, che sono tra loro connesse. Questo tipo di divano letto solitamente non presenta braccioli.
  • A libro o clic-clac: il letto è costituito dallo schienale e dalla seduta, che si aprono con un sistema di bascule. I braccioli, se ci sono, sono mobili. Non ci sono divani letto di questo tipo a due posti perchè la parte piu’ lunga del letto è nel senso della lunghezza della seduta, per cui il divano deve essere almeno a tre posti.
  • A cassetto: nell’apertura a cassetto, il letto matrimoniale è composto dalla seduta e da una rete posta sotto la seduta del divano. Non è una soluzione molto comoda perchè fra i due materassi ci può essere uno spazio o si può creare un avvallamento.

Tradizionali, futon, daybed

Dovete sapere che esistono diversi tipi di divano letto e per scegliere vi conviene iniziare ad avere un’infarinatura generale sulle caratteristiche dei vari modelli presenti sul mercato al momento.

  • Il tradizionale divano letto a scomparsa: questi sono modelli classici che in genere hanno materassi matrimoniali. Sono creati principalmente come seduta, quindi i cuscini sono di solito comodi e vanno benissimo per essere utilizzati come divano. Inoltre c’è da aggiungere che con il giusto materasso potrete anche dormire beatamente. Ma fate attenzione a quelli con i materassi sottili, poiché non offrono abbastanza spessore per proteggervi dalle parti metalliche sottostanti e potrebber far trascorrere a voi ai vostri ospiti delle nottatacce. I divani letto migliori ovviamente sono più cari degli altri, ma la qualità, si sa, si paga.
  • Futon: questi divani letto sono essenziali, leggeri, facili da trasportare e si ripiegano facilmente. Ottimi se traslocate spesso, se avete poco spazio e un budget limitato. Chiaramente non sono i più comodi visto che i loro materassi di solito hanno un’imbottitura in cotone e una gommapiuma a bassa densità che si indurisce e si comprime col passare del tempo. I futon sono sicuramente più economici dei divani letto a scomparsa.
  • Daybed: sono più letto che divano, quindi sono ideali se decidete di utilizzare il vostro divano letto principalmente per dormirci. Hanno di solito le misure dei letti a una piazza e mezza o a due piazze e il prezzo è simile.

Veniamo al dunque, il materasso è sicuramente la parte più importante del vostro divano letto. Di solito i materassi dei divani letto sono più sottili e vengono creati appositamente in un certo modo per essere facilmente ripiegati, quindi è risaputo che mai nessuno di questi sarà comodo e accogliente come il materasso del vostro letto.

I materassi per divano letto:

  • Materassi in poliuretano: i più comunemente utilizzati nei divani letto. Resistenti, economici, duraturi e quasi indeformabili. Possono risultare un po’ rigidi ma dipende ovviamente dal materasso.
  • Materassi a molle: un materasso con un numero più alto di molle (più di 600) risulterà certamente più comodo rispetto ad un altro con meno molle. Tenete conto quindi del numero e della tipologia delle molle quando siete in fase di acquisto. I materassi a mosse non sono i più consigliati per i divani letto, in quanto ripiegando il materasso le molle possono danneggiarsi.
  • Materassi in memory foam: questo particolare tipo di materassi di nuova generazione non contiene molle. Sono molto innovativi, infatti sono composti da una gommapiuma viscoelastica e resistente. Rispetto ai materassi a molle, I materassi in memory foam di alta qualità offrono un sostegno migliore, si adattano perfettamente alla forma del vostro corpo, sono sensibili alla temperatura corporea e poi ritornano facilmente al loro forma iniziale velocemente. Poiché il memory foam è flessibile è la scelta migliore per letti regolabili e appunto divani letto. Inoltre sono antiallergici e antiacaro.

Divani letto: prezzi

I prezzi dei divani letto sono molto vari: si va dai divani letto economici che potete trovare nuovi anche meno di 250 Euro, ai divani letto a castello per cui si può spendere tranquillamente 2.000 – 3000 Euro.

In media, un divano letto costa tra i 300 e i 900 Euro. Stiamo parlando di divani letto commerciali nuovi e non fatti su misura. 

Un’ottima soluzione può essere anche l’acquisto di un divano letto gonfiabile, ce ne sono di davvero economici, pratici da usare e leggeri. Ideali per case di studenti e per ogni situazione nella quale non si voglia spendere troppo senza rinunciare alla comodità!

Conclusioni

Solo perché un divano letto è costoso non vuol dire necessariamente che avrete la garanzia di comodità e durata. Allo stesso modo, non c’è bisogno di spendere tantissimo per un prodotto che faccia il suo dovere.

Dopo aver capito quale modello e quale materasso è adatto a voi, prendete in considerazione i piccoli consigli che seguono.

Fate attenzione alla struttura: che sia di legno massiccio o compensato, state attenti ad evitare divani letto con strutture fatte di pino o altri legni troppo morbidi.

Occhio alla chiusura e all’apertura: se lo provate in negozio e avete difficoltà ad aprirlo e chiuderlo, tenetei conto che a casa non sarà poi così diversa la situazione. Il vostro materasso dovrebbe chiudersi agevolmente con un unico movimento ed avere una barra di sicurezza per stare fermo nella sua posizione.

Considerate l’aspetto dei bordi: bordi affilati e taglienti potrebbero rovinare e lacerare sia il tessuto del divano letto stesso, ma anche le lenzuola.

E’ molto importante provarlo in negozio, testarlo per sentire se vi sembra abbastanza comodo, insomma stateci sopra almeno dieci minuti.

Se invece acquistate online, assicuratevi di leggere quante più opinioni possibile per capire se i clienti che lo hanno già scelto si trovano bene e sono soddisfatti.

Storia del divano letto (cenni)

Il divano letto fu inventato nel Seicento da Jean Tapisserie ma è nel 1900, durante gli anni della Grande Depressione del 1929 che entrò a far parte dell’arredamento domestico.

In quel periodo di crisi, e di pochi soldi in tasca, Bernardo Castro, palermitano di nascita emigrato negli Stati Uniti, era titolare di un’attività commerciale a New York che vendeva mobili ma gli effetti della crisi si facevano sentire anche sulla sua attività. I soldi scarseggiavano, le persone non potevano più permettersi il lusso di vivere in case grandi e con tanti mobili e di conseguenza dovevano trasferirsi in piccoli appartamenti. Le grandi immigrazioni di quegli anni negli Stati Uniti, avevano inoltre portato ad un sovraffollamento delle città. Di qui la brillante idea del signor Castro di reinventare il divano letto, una soluzione economica e poco ingombrante, ideale per case piccole e per le esigenze di quel periodo. Acquistando un divano letto si potevano avere: un divano per il giorno e un letto per la notte, con grande risparmio di denaro e di spazio.

Al signor Castro va riconosciuto poi il merito di aver commercializzato un divano letto facilmente apribile, a differenza di quello inventato da Tapisserie, e di averlo pubblicizzato in maniera efficace ed intelligente. La sua campagna pubblicitaria vedeva coinvolta sua figlia Bernadette di 4 anni, la quale riusciva da sola ad aprire il pubblicizzato divano letto.

Il successo di Castro e del divano letto furono incredibili, Castro fece una fortuna con la sua invenzione! Morì poi in Florida nel 1991, milionario naturalmente.

immagine: momentoitalia

Altrimenti leggi le recensioni o gli approfondimenti:

Recensioni, opinoni, approfondimenti

1 comment