La tecnica di respirazione 4-7-8

Di: Elena F. - Aggiornato il: 05-11-2017 alle 10:47 am

Finalmente è arrivata la fine della giornata, sei pronto a goderti il meritato sonno ristoratore, ma in realtà sei consapevole che una volta infilato nel letto, l’odiata insonnia prenderà il sopravvento e ti serviranno ore per addormentarti.

Per te, e tutti i milioni di persone che ogni giorno devono affrontare questo problema il dottore e autore Andrew Weill, medico statunitense e autore di numerosi saggi, ha ideato il metodo da lui chiamato “4-7-8”. Il dottore sostiene((Breathing: Three Exercises, http://www.drweil.com/drw/u/ART00521/three-breathing-exercises.html)) che la capacità di addormentarsi dolcemente e velocemente è interamente legata al controllo del nostro respiro e che seguendo il suo metodo, in pochi mesi, tutti saranno in grado di farsi avvolgere dalle braccia di Morfeo in soli 60 secondi.

Una tecnica di respirazione semplice

La forza del metodo “4-7-8” è legata alla sua semplicità, al fatto che non richiede l’utilizzo di tisane o erbe dal potere calmante, e tantomeno di medicinali che favoriscano il sonno.

Molte culture pongono la mente al centro di ogni azione e sostengono l’ipotesi secondo la quale ogni uomo è in grado di controllare il suo corpo, le sue emozioni, il suo dolore attraverso la meditazione e il controllo totale del cervello.

L’idea del dott. Andrew parte da questo presupposto, studiando le tecniche degli antichi indiani,  egli è entrato in contatto con una pratica che viene chiamata “pranayama”, ossia “controllo ritmico del respiro” e si è accorto che le sensazioni di benessere e di rilassamento legate a questa tecnica sono dovute ad una maggiore ossigenazione del corpo. Un maggiore apporto di ossigeno agisce sul sistema nervoso parasimantico e dona al soggetto un senso di calma, riducendo gli stati d’ansia.

Come addormentarsi in 60 secondi

Quindi cosa bisogna fare per raggiungere l’amato obbiettivo di addormentarsi in soli sessanta secondi?

La prima cosa è inspirare profondamente e successivamente espirare in modo da far fuoriuscire tutta l’aria dai polmoni. A questo punto, tenendo la bocca chiusa, inspirare l’aria dal naso contando fino a 4, a questo punto trattenere l’aria contando mentalmente fino a 7 e poi far fuoriuscire tutta l’aria contando fino a 8. Ripetere la respirazione 4-7-8 per almeno 3 volte.

Per capire meglio come utilizzare questa tecnica, il medico statunitense ha realizzato una serie di video su Youtube, che hanno ricevuto più di 1000000 visualizzazioni.

Il dott. Weill sostiene che per far funzionare questa tecnica sono necessarie 6-8 settimane. All’inizio bisogna eseguirla almeno 2 volte al giorno e fare al massimo 4 cicli di respirazione a volta.

La respirazione 4-7-8 è una tecnica di rilassamento e, dopo un po` di pratica, tutti dovrebbero essere in grado di eseguirla con precisione, in modo da poterla utilizzare non solo per addormentarsi, ma anche per gestire tutte le situazioni stressanti che la vita quotidianamente ci presenta.

I benifici della respirazione 4-7-8

Il dottor Andrew Weills sostiene che dopo 2-3 mesi di pratica tutto il nostro corpo otterrà dei benefici, la tecnica 4-7-8, infatti aiuta a ridurre la pressione del sangue, il battito cardiaco, migliora la digestione e come sottolinea l’illustre medico “è molto più potente di ogni medicina, non richiede molto tempo e nessuna attrezzatura”, quindi non ci sono scuse, iniziate subito ad esercitarvi  e buon riposo a tutti!!!

Per chi fosse interessanto ad ascoltare il dott. Weills in persona (in inglese), qui sotto vi riportiamo una delle sue speech.

Cosa ne pensi? Lasciaci la tua opinione