Come Pulire un Materasso Gonfiabile?

Di: Elena F. - Aggiornato il: 06-11-2017 alle 10:46 pm

materasso gonfiabile

La pulizia del materasso gonfiabile va fatta regolarmente e soprattutto sempre  prima di riporlo. Ancora meglio sarebbe ovviamente cercare di non sporcarlo. Questo e’ possibile mediante l’utilizzo di coprimaterassi, che possono essere tolti e lavati facilmente e frequentemente. Se il tuo materasso gonfiabile è di quelli doppi e lo utilizzi per terra, puoi appoggiarlo su di un tappeto pulito, una coperta oppure puoi proteggerlo mettendogli un vecchio coprimaterasso che non usi più  dal lato che sta appoggiato per terra, in questo modo si sporcherà di meno e rischierà anche di rovinarsi di meno. Quindi utilizzerai due coprimaterassi, magari di quelli con gli angoli elasticizzati: uno su un lato e uno sull’altro.

In ogni caso, di tanto in tanto dovrai pulirlo. Ecco alcune indicazioni su come pulire un materasso gonfiabile:

  • Innanzitutto pulisci sempre il materasso da gonfio, sarà più facile pulirlo bene se non presenta pieghe o grinze;
  • Inizia sempre con una passata con l’ aspirapolvere per togliere la polvere o altre particelle o sporcizie che possono essersi attaccate sopra, come capelli, peli, ecc. L’ideale sarebbe utilizzare l’accessorio che si utilizza per pulire i divani;
  • Una volta effettuata questa prima pulizia, passa alle macchie. Le più facili possono essere tolte utilizzando un panno inumidito con acqua tiepida, per quelle più resistenti puoi utilizzare del sapone delicato o meglio ancora un detergente per tappezzerie. Assicurati di aver rimosso ogni traccia di detergente prima di metterlo ad asciugare;
  • Non mettere il materasso gonfiabile  nell’acqua, potresti danneggiare eventuali parti elettriche;
  • Dopo aver pulito il materasso, lascialo all’aria aperta, preferibilmente all’ombra, finche’ non si sia asciugato bene. Se lo metti via non perfettamente asciutto, farà la muffa;
  •  Se sul materasso gonfiabile compare della muffa puoi toglierla passandovi sopra, prima un panno inumidito e poi un panno imbevuto di acqua e aceto, in parti uguali. Non utilizzare prodotti chimici, rischieresti di rovinare il tessuto. In ogni caso, prima di fare esperimenti, leggi  sempre prima le istruzioni di lavaggio sul materasso e e le indicazioni d’uso dei prodotti che utilizzi!