Nesso tra dormire poco e diabete. I risultati di una ricerca

Di: Elena F. - Aggiornato il: 05-11-2017 alle 10:47 am

Dormire poco e per più notti consecutive fa male alla salute. Lo sostiene la ricerca gia’ da tanto tempo e lo possiamo constatare anche noi nella vita di tutti i giorni. Quando dormiamo poco, l’attenzione cala, l’umore è negativo, non siamo reattivi come al solito, sul lavoro produciamo meno e in generale siamo più irritabili.

Recenti studi hanno portato anche a nuove scoperte: c’e’ un nesso tra dormire poco e diabete. Questo è ciò che sostiene uno studio effettuato dalla University of Chicago su un campione di 19 persone. E’ stato infatti rilevato che quando i soggetti erano costretti a dormire molto meno del solito questo portava a problemi di regolazione del glucosio nel sangue e portava ad un maggiore rischio di diabete.

Lo studio, pur se effettuato su un numero abbastanza limitato di persone, solo 19, è stato dettagliato e uniforme nei risultati. Lo studio è stato condotto dal laboratorio sul Sonno della University of Chicago, su 19 uomini in stato di buona salute. Lo studio ha dimostrato che dopo 4 giorni di privazione di sonno, durante i quali è stato concesso alle cavie di dormire solo 4 ore e mezza per notte, dall’una alle cinque e trenta del mattino, su di loro sono stati riscontrati problemi nella regolazione della glicemia.

Lo studio ha riportato una diminuzione di media del 23% della sensibilità all’insulina e un incremento del 16% del rischio di diabete. Dati che appaiono abbastanza allarmanti, soprattutto se pensiamo che molte persone fra noi hanno questo stile di vita.

Ci sono però anche delle buone notizie; si e’ visto infatti che i valori sono rientrati nella normalità dopo due notti che i soggetti avevano dormito rispettivamente 12 ore , dalle 22 alle 8 e 10 ore, dalle 22 alle 8.

Questi esperimenti sono stati condotti per periodi molto brevi e le persone coinvolte erano in buona salute per cui il loro recupero è stato molto rapido. Bisognerebbe poi vedere portando avanti l’esperimento se il recupero sara’ altrettanto veloce e completo.

Da questo studio però si evince che dormire più a lungo durante il weekend, cercando di recuperare le ore perse durante la settimana potrebbe essere utile per aiutare il fisico a recuperare dalla stanchezza accumulata durante la settimana.

Nei nostri articoli abbiamo spesso scritto che bisognerebbe cercare di mantenere orari regolari e svegliarsi sempre alla stessa ora anche la durante il fine settimana e questo studio porta a stravolgere un po’ i nostri consigli precedenti ma d’altronde, si sa, la scienza sperimenta e fa sempre nuove scoperte e noi vi dobbiamo tenere aggiornati!

Foto: bodytel / CC (BY-ND)

Cosa ne pensi? Lasciaci la tua opinione