Napwell la maschera per il sonno che ti sveglia con l’alba

Di: Elena F. - Aggiornato il: 05-11-2017 alle 10:47 am

L’idea di svegliarsi con un’alba artificiale non è nuova. Già da qualche anno, la Philips è presente sul mercato con Wake-Up Light, un simulatore d’alba clinicamente testato che, sostiene la casa madre, è in grado di risvegliarci in modo graduale e naturale. Non da meno è la francese Withings, che ha sviluppato e commercializzato la sofisticatissima Aura, un dispositivo per il monitoraggio dei cicli del sonno e delle condizioni di luce e temperatura che è in grado di svegliarci con un’alba artificiale nel momento migliore del ciclo del sonno.

Nessuno, però, prima della UnikkoNordic aveva pensato di utilizzare il principio dell’alba artificiale in una maschera per il sonno. Quello che ne è risultato è la maschera che è stata battezzata Napwell.

maschera per il sonno napwell maschera per il sonno napwell

Rispetto ai modelli tradizionali, la maschera per il sonno Napwell ha due caratteristiche uniche.

La prima è che, nella parte esterna, la maschera è dotata di un timer, che una volta impostato consentirà alla maschera di svegliarvi dopo un certo intervallo prestabilito. La seconda, che il dispositivo è dotato internamente – ovvero nella parte rivolta verso occhi di chi la indossa – di un sistema di illuminazione a led che simula il sole all’alba quando è giunto il momento di svegliarci.

Ciò che a spinto allo sviluppo di Napwell è il desiderio che tutti noi abbiamo quando si tratta di svegliarsi, ovvero di non essere interrotti bruscamente nel sonno: una brutta esperienza, che, in alcuni casi, pare, avere ripercussioni sul nostro stato d’animo anche per un’ora dopo che ci siamo risvegliati.

La  maschera per sonno Napwell è alimentata da un sistema di batterie incorporate nella maschera stessa che sono state progettate per durare un’anno prima di dover essere sostituite. La produzione di questa maschera – che non ancora reperibile in commercio – è finanziata tramite una campagna Kickstarter, con la promessa da parte dei fondatori di donare una maschera a chiunque supporti il progetto con almeno $50, se quest’ultimo va in porto, ovviamente.

Il video (in inglese) che segue è l’introduzione alla Napwell fatta dal suo ideatore, uno studente del MIT di Boston. Il video spiega le caratteristiche del prodotto, i principi scientifici e medici su cui si baslo stesso ed i vantaggi che la Napwell potrebbe portare a chi soffre di problemi di sonno.

Immagini e video: UnikkoNordic

Cosa ne pensi? Lasciaci la tua opinione