I materassi in poliuretano sono tossici?

Di: Elena F. - Aggiornato il: 05-11-2017 alle 10:23 am

Passiamo gran parte della nostra vita a letto e scegliere il materasso adatto per cullare il nostro dolce dormire è fondamentale.

Ultimamente si parla molto dei materassi in poliuretano, una schiuma flessibile, di diversa densità, che viene utilizzata nella produzione dei materassi e di altre imbottiture, dai cuscini ai sedili per le auto, che garantisce un nuovo standard della qualità del sonno e dell’igiene della nostra casa.

Lo scetticismo attorno a materiali di origine chimica è alto e ci si interroga se sia o meno il caso di fare entrare in contatto il nostro corpo, durante il sonno, un momento della giornata in cui siamo potenzialmente vulnerabili, con composti chimici piuttosto che organici o “naturali”.

Tecnicamente il poliuretano è un composto di materiali polimerici. Vengono associati isocianati e polioli che attraverso una miscela si mescolano tra loro fino a raggiungere il rapporto desiderato. Una volta miscelati i componenti, attraverso una reazione esotermica, si crea una cosiddetta schiuma solida che non dà origine ad altri prodotti.

Soffermandoci ad analizzare la questione della salute per l’uomo possiamo affermare che esistono degli standard qualitativi molto alti quando parliamo di imbottiture in poliuretano. La Comunità Europea garantisce una particolare sensibilità quando si tratta di sostenibilità ambientale. La certificazione CertiPur assicura trasparenza e competitività, stimolando e obbligando le aziende del settore ad una produzione rispettosa nei confronti dell’ambiente, sia per quanto riguarda la lavorazione del prodotto che nella sua forma finale, pronta per l’utilizzo da parte del consumatore.

Concentrandoci sui vantaggi per la salute dell’uomo, i materassi in poliuretano sono anallergici, traspiranti e riciclabili ed esulano dalle problematiche a cui sono soggetti i normali materassi, quindi acari, muffe e batteri non sono più una minaccia da prendere eccessivamente in considerazione.

Parlando della schiuma, ovvero di un composto chimico, va fatta una precisazione. Alcune valutazioni tecniche, effettuate da Europur, la cui missione è quella di garantire benefici tali da poter  usufruire delle molteplici applicazioni che le schiume in poliuretano possono offrire, hanno dimostrato che altre sostanze possono essere rilasciate dalla schiuma, quali composti organici volatili, ma dipendono sostanzialmente dalla composizione e dal metodo di produzione usato.

L’industria europea del poliuretano ha investito, negli ultimi anni, parecchi sforzi nella ricerca di tali sostanze emanate dalle schiume. Il risultato di uno scrupoloso impegno da parte delle aziende è servito per poter creare uno standard qualitativo, certificato CertiPur, che assicura che non vi siano sostanze rilasciate dalla schiuma che possano in qualche modo danneggiare la salute dell’uomo con una garanzia del 100%.

In conclusione possiamo affermare che i materassi in poliuretano sono composti da un materiale che evita la proliferazione di micro organismi da considerarsi dannosi per la salute dell’uomo e favoriscono un migliore approccio igienico-ambientale. Nel corso del tempo, utilizzando un materasso in poliuretano si rallenta lo sviluppo di allergie potenzialmente nocive ed è maggiore la traspirabilità, creando un clima ostile alla moltiplicazione degli acari e della polvere.

Possiamo quindi goderci il meritato riposo su un materasso in memory foam, senza temere per la nostra salute e trarre beneficio dalla nuova tecnologia che ci permette di riposare in totale sicurezza con una maggiore qualità del sonno e di conseguenza della vita in generale.

Cosa ne pensi? Lasciaci la tua opinione